[et_pb_section admin_label=”section”][et_pb_row admin_label=”row”][et_pb_column type=”4_4″][et_pb_text admin_label=”Testo”]

Caso di Linda un nuovo successo 1

GRAVIDANZA NATURALE

No fecondazione assistita
Sì alimentazione e Metodo Aviva

A suo tempo avete letto l’email di Linda dall’Ungheria che era riuscita ad aggiustarsi per poter avere un bambino.

Adesso ci sono delle novità!
Facciamo un salto indietro.

Lei soffriva di PCO e non ha avuto il ciclo per 6 mesi, fino a quando ha imparato il metodo (parliamo di aprile 2012!!!).

Prima siamo riuscite a recuperare la fertilità ed è arrivato il ciclo.

Poi il ciclo, grazie al Metodo Aviva, è diventato regolare (circa ogni 30 giorni con ovulazione).

Successivamente si è impegnata a cambiare anche la sua alimentazione, tanto che quest’anno è rimasta incinta in febbraio!

Purtroppo ha perso il bimbo poco dopo, ha avuto un aborto spontaneo, come succede spesso.

Però eravamo già felicissime perché i dottori hanno dato pochissime probabilità che rimanesse incinta normalmente! … e volevano mandarla a fare la fecondazione assistita!.

Insomma, dopo l’aborto abbiamo riguardato come ha praticato il tutto.

Lei non mancava mai ai corsi di aggiornamento, ogni tanto facevamo insieme tutto il metodo Aviva: i 18 esercizi del metodo semplice più gli 11 esercizi del metodo abbreviato, a casa praticava il metodo da sola quando non ero presente in Ungheria.

Nel tempo abbiamo messo a posto tante piccole cose.

Poi abbiamo parlato di nuovo di alimentazione, l’aveva cambiata abbastanza, ma sentivo che forse non bastava.

Ha fatto di nuovo l’esame del sangue per la glicemia e l’insulino resistenza.

Infatti quello che abbiamo fatto non bastava, ha dovuto fare una dieta ancora più drastica!

Abbiamo tolto tutti gli alimenti che tengono medio alto l’indice glicemico, come per es. cereali raffinati: pasta, pane, zucchero, patate e certi frutti.

Abbiamo aggiunto tanti semi (semi di zucca, sesamo, semi di lino, girasole, etc.), tanta acqua, vitamina D, acido folico e naturalmente praticando il Metodo Aviva 2-3 volte alla settimana.

Dalla fine di luglio non l’ho più sentita.

“Chissà dove è finita …” mi domandavo.

E con enorme sorpresa, in questi giorni mi ha mandato un’email felicissima!

“Ildi ti chiedevo scusa se fino adesso non mi sono fatta sentire, però volevo essere sicura di aver superato dalle prime riscgiose 12 settimane.

SONO INCINTA.
Ho già compiuto 14 settimane di gravidanza e devo ringraziare l metodo Aviva e anche i consigli sull’alimentazione!

Sono sempre stata sicura che sarei riuscita a rimanare incinta senza fecondazione assistita; che il mio corpo è capace di farcela da solo, l’alimentazione era sbagliata e serviva la ginnastica ormonale per aggiustarmi.

Il Metodo mi ha dato tanta carica, anche mentale, mi ha fatto capire che il mio cammino era giusto e che sarei riuscita a farcela.

Ti ricordi che non ho avuto neanche il ciclo da mezzo anno quando ci siamo incontrate? … e adesso inizia a crescere il mio pancione! ti ringrazio moltissimo.
Un abbraccio e in aprile 2014, quando in teoria dovrebbe nascere, ti manderò anche le foto!”

Un altro mattone che costruisce la fiducia intorno al Metodo Caso di Linda un nuovo successo 2

Il precedente articolo su Linda
www.metodoaviva.it/linda-ora-puo-avere-un-bambino

[/et_pb_text][/et_pb_column][/et_pb_row][/et_pb_section]

Add Comment

Address:
Corsi anche ONLINE
Phone:
Sentiamoci su appuntamento
Email:
ildi@metodoaviva.it