Fertilità maschile, eliminare causa cattive abitudini e stile di vita 1

Fertilità o infertilità maschile:

centra il tuo stile di vita!

 

Quando non arriva un bimbo ci si domanda sempre: “perché?” e si cercano le cause. Capita sempre più spesso che i problemi siano da attribuirsi agli uomini. Guardiamo un attimo che cosa sta succedendo loro. Che cosa può aiutare ad aumentare la quantità e qualità dello sperma?

Alimentazione

Basta hamburger, pancetta e coca-cola. Un’alimentazione equilibrata con tanta frutta, verdura, fibre, legumi e acqua pulita 4-5 volte al giorno! Meglio evitare i cibi con conservanti aggiunti (glutammato, nitriti sodi, aromi, coloranti etc.), questo può già aiutare tanto.
Purtroppo nell’acqua dell’acquedotto molto spesso c’è la presenza di estrogeni, a  causa della pillola anticoncezionale delle donne. Quest’acqua viene usata dall’industria alimentare, rendendo così quasi impossibile evitare che i nostri uomini la bevano.

 

Per un aiuto valuta www.salusline.it

 

Sovrappeso

Non fare alcuna attività fisica regolarmente può abbassare il metabolismo e quindi le cellule non si rigenerano velocemente. Invece fare un po’ di movimento ti aiutarti a tornare in forma e ad essere più fertile. Devo dire però che è importante non esagerare,  prendiamoci pure il tempo per riposare, per tranquillizzarci e  rilassarci.
In Ungheria insegniamo il Metodo Aviva anche agli uomini, infatti il Metodo è efficace anche per loro perché aumenta il livello ormonale ed accelera il metabolismo; Aviva Gabriella Steiner ha inventato degli esercizi speciali proprio per gli uomini. Questi esercizi stimolano i punti di riflessologia così da aumentare la fertilità,  portano più sangue al bacino e ai testicoli. Certi esercizi aprono, sciolgono, allungano l’inguine e se c’è un “blocco meccanico” aiutano a risolvere il problema.

Sauna, bagno turco, terme, vasca

Meglio non fare spesso queste attività: gli spermatozoi trovano la loro temperatura ideale fuori del corpo a 33°-35°. Il calore può provocare danni, infatti sarebbe bene evitare le mutande strette, di stare sempre seduti (ciclisti, autisti, impiegati) e/o i jeans troppo stretti. Chi fa spesso la sauna o bagno caldo può rovinare le cellule e servono più di 2 mesi (75 giorni) per riprodurle! Anche tenere il laptop sulle cosce è dannoso, poiché genera troppo calore e i raggi emessi possono uccidere gli spermatozoi.

Lo stesso vale per chi ha l’abitudine di tenere il cellulare in tasca.

Fumo, alcool, droga

Il fumo sicuramente rovina gli spermatozoi, in qualità e in quantità. L’alcool dipende dalla bevanda, da quando e quanto viene bevuto: un po’ di vino rosso può anche aiutare, però un litro al giorno è  esagerato! Chi sta cercando di avere figli meglio che ne beva un  bicchierino ogni tanto.
La droga (dipende da quale) può alterare le condizioni degli spermatozoi.

Vitamine e integratori (e integratori ormonali)

Stiamo riscoprendo la vitamina D. Di recenete hanno pubblicato delle nuove ricerche, sopratutto di Michael F. Holick (PhD MD), in cui si è scoperto che la vitamina D (che in realtà è un pro-ormone), non è quasi mai presente a sufficienza nel nostro organismo.
Questa vitamina, oltre che da certi alimenti, viene sviluppata  quando prendiamo il sole. Ultimamente la vitamina D è stata un po’ dimenticata e parallelamente c’è stata una forte pubblicità contro l’esposizione al sole, sostenendo che provoca malattie e tumori alla pelle. Strano però che il melanoma maligno sia aumentato anche fra gli impiegati che lavoravano in ufficio tutto il giorno o che molti melanomi si siano presentati sulla parte del corpo che non è stata quasi mai sotto il sole. Interessante vero?
Se ci mettiamo la crema di protezione solare, non lasciamo al nostro corpo sintetizzare questa vitamina importante!
Però finché in settembre c’è un così bel tempo, è meglio prendere il sole tre volte alla settimana, così da riempire il magazzino del corpo di vitamina D. Se lo prendiamo così, naturalmente e GRATIS, l’effetto dura tutto l’inverno e ci ammaliamo meno, aumenta la fertilità sia per le donne che per gli uomini. Con la vitamina D possiamo prevenire l’osteoporosi e tante altre malattie.
Altre vitamine e integratori. Una regola sicura è che è sempre meglio prendere l’originale. Che cosa vuol dire? Che le vitamine andrebbero cercate in un’alimentazione naturale, sana e varia. Per esempio pesce, burro, funghi se vogliamo aumentare la vitamina D.
Sono importante anche le vitamine C ed E, l’acido folico (anche per gli uomini!), lo zinco e il selenio.
Se non riusciamo ad assumere vitamine naturalmente, dovremmo cercare gli integratori naturali (come le alghe) e non quelli sintetizzati. Ideale a questo proposito l’olio di lino e semi di ortica.
Peggiorano la fertilità anche alcuni integratori ormonali, sopratutto gli steroidi anabolizzanti o gli anti-androgeni.

No stress!

È facile da dire, però sappi che conta tanto!!! Quando c’è un periodo molto teso (moglie a casa, non c’è lavoro, la rata del  mutuo che scade, la suocera che sta male, etc.) la natura sa cosa deve fare! L’evoluzione ha programmato la risposta a queste situazioni con l’infertilità. È come se dicesse così: “come posso avere un figlio se non riesco a mantenere una famiglia?”.
Anche lo stress causato dal pensiero insistente di fare figlio causa infertilità, è difficile non pensarci quando la coppia vuole un figlio. Tanti casi hanno dimostrato che chi ha rinunciato dopo anni di tentativi (“basta torture!” dicevano), dimenticando di voler ampliare la famiglia, hanno subito ottenuto una gravidanza.

 

Veleni

I veleni per le piante, i metalli pesanti, i prodotti per le pulizie, i profumi per ambiente, etc. sarebbero da evitare o almeno dovremmo coprirci bene quando li usiamo perché possono influire sulla fertilità.

 

Lubrificante intimo

È meglio non usare il lubrificante perché abbassa il movimento delle cellule. Questo è valido anche per la saliva, è meglio evitarla.

 

Medicine

Certe medicine abbassano la fertilità e la inibiscono, come per es. le medicine per la tiroide, per la pressione alta, per l’intestino, gli  immunosopressivi e quelle contro i tumori. In questi casi è sempre meglio consultare il medico.

 

Comprovati

Influenza

Hanno scoperto che l’influenza rallenta gli spermatozoi. Tranquilli che dopo 2-3 mesi la fertilità torna come era prima.

 

Ciclismo

crea troppo calore nei testicoli, stringe l’inguine e la sua arteria. Chi pratica questo sport è meglio che faccia diverse soste, ginnastica e che scelga una sella larga.

 

Calendario

hanno scoperto che la quantità degli spermatozoi è più alta nei mesi di inverno (forse perché fa più fresco?) e sopratutto di mattina rispetto il resto della giornata. Non possiamo però affidarci molto a queste informazioni.

 

Per un aiuto prova www.salusline.it

 

13 settembre 2012

1 Comment

  • Giacomo Posted 30 Novembre 2016 20:00

    Ho una domanda da porre. Io faccio abitualmente ,tutte le sere prima di andare a letto, vasche di acqua molto molto calda immergendomi per circa 1 ora. Questo può influire sugli spermatozoi in maniera permanete e irreversibile? Aspetto una risposta. Grazie

Add Comment

Address:
Corsi anche ONLINE
Phone:
Sentiamoci su appuntamento
Email:
ildi@metodoaviva.it