Gábor Tóth ingegnere nell'industria alimentare e ricercatore di naturopatia 1

Gábor Tóth ingegnere nell’industria alimentare e ricercatore di naturopatia

Libri consigliato:

 

Boutenko Victoria: Raw Family Signature Dishes

T. Colin Campbell PhD-Thomas M. Campbell: The China Study

Negozio di naturopatia a Budapest (con prezzi molto convenienti perché lo gestisce un’associazione non profit): Oltalom Egészségvédelmi Központ, Budapest via Benczúr 9. Apertura: dal Lunedi-Giovedi: 12,00-18,00, Venerdi: 10,00-18,00)

 

L’industria farmaceutica non lascia riformare la formazione degli alimenti.
Se per es. l’Ungheria volesse bloccare un alimento (come la conosciutissima bevanda nera, gassata e piena di zucchero), l’Unione Europea farebbe subito querela all’Ungheria sostenendo un sabotaggio del mercato libero e del libero consumo!

Però chi ci protegge? Abbiamo diritto alla salute!

Perché ci ammaliamo?

– è facile dire che la genetica è una grande causa che provoca malattie. Però dobbiamo pensare anche che trasmettiamo le nostre abitudini (“cucino anche io come ha cucinato mia mamma, nonna, …”) Ecco perché l’alimentazione è causa di malattie (60%) che si trasmettono in famiglia!

gli ormoni: troviamo quasi dappertutto. Nell’acqua del rubinetto, nei prodotti alimentari animali (carne, latte, uova).
È molto importante come danno da mangiare agli animali. Spesso alle vacche, per forzare la produzione di latte e carne, si danno ormoni ed antibiotici.
In Ungheria negli anni ’60 c’è stata una grande propaganda che diceva di bere tanto latte vaccino! Questa dura anche adesso. L’industria alimentare non sopporta che noi uomini non beviamo latte! Però il nostro corpo non riesce a digerire le proteine del latte (la caseina).
Il latte di capra (o di pecora) è un po’ meglio, ma non per noi. I prodotti fermentati sono preferibili (per es. il kefir) però a causa della fermentazione può esserci 1-1,5% di alcool e può avviare delle fermentazioni interne.
Chi consuma ogni giorno una quantitá enorme (mezzo – un litro kefir) può creare qualche malattia del fegato.

Sarebbe ideale mantenere un’alimentazione vegetale al 80-90%. Secondo il libro “The China Study” la causa delle malattie e del cancro maligno è da attribuirsi al fatto che consumiamo troppi alimenti animali e consiglia di tenerli sotto il 5%!

Le nuove ricerche diconono che sarebbe ideale, per un adulto sano, mangiare solo tre volte al giorno. Perché?
Se mangiamo 5-6 volte al giorno, fra due pasti passano solo circa 3 ore e lo stomaco non ha il tempo per riposare e deve quindi “lavorare” continuamente o al massimo riposa solo quando dormiamo.
Mangiando in questo modo creiamo una fermentazione.
Se questa fermentazione parte, si ammalano lo stomaco e il pancreas (ulcera e calcoli). Se mangiamo troppo lo stomaco produce troppo acido cloridrico che non riesce ad defluire (non lascia il pancreas!); e dove trova spazio? Sale verso l’esofago e provoca delle erosioni.

Come possiamo evitare tutto questo? Io mi ricordo quando mia nonna diceva sempre che devo masticare bene i pasti! E aveva ragione! Dobbiamo masticare bene e tanto così con la saliva mescoliamo il cibo ed iniziamo a digerirlo già in bocca, lasciando molto meno lavoro per lo stomaco.

Continua …

 

10 agosto 2012

Add Comment

Address:
Corsi anche ONLINE
Phone:
Sentiamoci su appuntamento
Email:
ildi@metodoaviva.it