Stagione di sambuco 1

Sambuco

Con i fiori è possibile fare uno sciroppo, da diluire poi con acqua, ottenendo una bevanda dissetante, che era molto usata in Tirolo e nei paesi nordici (o in Ungheria a casa mia).

I fiori di sambuco vengono raccolti nel periodo primaverile (proprio adesso!!!), mentre, i frutti, si raccolgono da agosto a settembre. 

Il sambuco è una pianta caratterizzata da molte proprietà terapeutiche ed il suo impiego a tal fine risale a tempi molto antichi; della pianta si utilizzano principalmente i fiori, le bacche, le foglie e la corteccia.
L’infuso ottenuto con i fiori di sambuco ha proprietà sudorifere ed il loro impiego è consigliato nel trattamento delle malattie legate all’apparato respiratorio; la tisana fatta con fiori di sambuco si utilizza per curare raffreddore, tosse, asma ed anche i reumatismi. Sempre i fiori, grazie alla presenza di flavoni, producono benefici alle vene e all’apparato circolatorio in generale.
Le bacche di sambuco invece hanno proprietà principalmente lassative e purgative mentre la corteccia è principalmente impiegata a scopo diuretico e nella cura delle nevralgie e delle cisti.

Stagione di sambuco 2

Bevanda di Sambuco

(come faceva mia nonna in Ungheria)

4 litri acqua
4-5 etti zucchero
1 limone (tagliato a fette)
5-8 pezzi diori di sambuco
10-15 gr acido citrico (trovi in farmacia)
Facciamo riposare 12-24 ore, e poi filtrare.
Mettiamo in frigorifero e dobbiamo bere entro 3 giorni!

 

05 maggio 2012

Add Comment

Address:
Corsi anche ONLINE
Phone:
Sentiamoci su appuntamento
Email:
ildi@metodoaviva.it